Questo sito utilizza i cookies per consentirti la migliore navigazione. Il sito é impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookies. Se si continua a navigare sul presente sito, si accetta il nostro utilizzo dei cookies.
Istruzioni per l'uso
1.
Se non sei ancora registrato fallo subito
2.
Compila la scheda di registrazione e i codici degli assegni in tue mani
3.
Ricerca la tua prossima vacanza
4.
Fai la tua richiesta di preventivo gratuita
5.
Tocca con mano quanto hai risparmiato con gli assegni
  • minislide01
  • minislide02
  • minislide03
  • minislide04
  • minislide05
  • minislide06
  • minislide07
  • minislide08

Il primo incontro con il CESVI

Volevo raccontare un grande ed importante ricordo per me indelebile.. la prima volta che ho incontrato Giangi Milesi attuale presidente del CESVI

Categorie: Voci delle Aziende

Dopo una presentazione inviata al CESVI via e-mail del mio primo progetto di Fund Raising denominato Assegno Vacanze Etico ....Giangi Milesi mi rispose a fissammo un appuntamento era il 10 marzo del 2004.

Andai nella sede del CESVI a Bergamo e dopo una prima mia presentazione cominciai a capire che ero nel posto giusto non perchè a Giangi Milesi, Luca Fumagalli e a Luisa Bruzzolo piaceva il mio progetto Assegno Vacanze Etico ma perchè mi sentivo ascoltato e capivo che da questa collaborazione avrei imparato molto , comprendendo e rispettando le esigenze e il pensiero di una Onlus storica e di grande positività come il CESVI.

Questo avrebbe influenzato positivamente il mio percorso imprenditoriale puntando sul buon business ma sempre con un concreto ed attento sguardo al solidale.

Ma una delle cose che più mi ricorda quella bella giornata passata a confrontarsi su molti argomenti come la gestione della partnership tra il mio mondo del Profit e il loro mondo del No Profit, è un piccolo ma significativo aneddoto che ha come fulcro il piccolo Edmor un bambino affetto da AIDS che mi ha colpito il cuore sfogliando una pubblicazione fotografica di una campagna sociale del CESVI sulla lotta all'AIDS.

Mi ricordo che ho chiesto a Milesi se era possibile fare una donazione per aiutarlo....e ho ancora impresso il suo sguardo quando mi ha informato che il piccolo Edmor non ce l'aveva fatta... ricordo con chiarezza il nodo alla gola che mi è venuto e il pensiero preciso che ho fatto... che da quel momento dovevo mettercela tutta per aiutare tanti piccoli Edmor..

Diciamo che ad oggi sono stato fortunato con i miei progetti di Fund Raising e il grande lavoro sul campo delle onlus partner ne abbiamo aiutati molti...

Concludo solo nel dirvi che la foto di Edmor non ha mai cambiato posto dal mio ritorno dall'incontro con il CESVI è sempre accanto allo schermo del mio Pc per ricordarmi ogni giorno che ci sono molti scopi nella vita da prefissarsi il piccolo Edmor è uno di questi.

Mauro Argentoni

Leggi la lettera di CESVI a Mauro Argentoni
News